Cerca nel blog

domenica 23 luglio 2017

OLTREMARE >>S.Cataldo_Lecce.

OLTREMARE '17>>Zona temporanea di arti urbane

Il progetto “Oltremare” Zona temporanea di arti urbane
dal 17 al 23 Luglio'17
è una rigenerazione di senso e pratiche, un edificio anonimo e abbandonato da re-immaginare attraverso gli interventi di tutti gli artisti invitati a partecipare.
Un evento autoprodotto che vuole sconfinare dagli schemi dei festival contemporanei.
Non una rassegna che punta ad attirare l’attenzione del pubblico grazie alla presenza dei grandi nomi da ammirare all’opera (nonostante la rassegna ospiti in assoluto alcuni dei nomi più importanti della scena nazionale), bensì una manifestazione che punta a coinvolgere la gente in un processo di riappropriazione degli spazi comuni e valorizzazione delle risorse a disposizione.










sabato 12 novembre 2016

~La Dolce Vita~ for STREET LIKE A RAINBOW

~La Dolce Vita~ 
*Non voglio dimostrare niente, voglio mostrare__F.F.
___Secondo Premio "Centro Storico".

___Aracnea//CiakEdition'16__>>loc.©astellaneta Ta//SouthItaly.
 


Street Like A Rainbow - Festival di Street Art 
12 e 13 novembre 2016.

Dodici capolavori murari ispirati ai divi e ai film del Neorealismo tra le strade del Borgo antico di Castellaneta (TA)






sabato 22 ottobre 2016

“Ortika Big Family”, X edizione / La street art va in fattoria!


“Ortika Big Family” X edizione /La street art va in fattoria!
Il 22 e 23 Ottobre, uno degli eventi di street art più longevi del Sannio torna in terra natìa, a 10 anni dalla sua prima edizione.
Anche quest’anno, l’associazione culturale “L’Agorà” dà il via ad
“Ortika”, l’appuntamento con la street art nato a Dugenta nel 2007.
Special partner di questa edizione è l’associazione
“Melagrana”, che accoglierà writers e pubblico presso l’omonima fattoria sociale e comunità alloggio per minori “Tetto Rosso”, riferimento aggregativo per antonomasia e luogo ideale per favorire l’incontro delle diversità.
L’integrazione razziale e la promozione dei diritti umani sono infatti i temi cardine di questa edizione, nonché alcuni dei principi che accomunano le due associazioni, non a caso gemellate per l’occasione.
L’obiettivo è ritrovarsi, come ad una grande riunione di famiglia, e condividere uno spazio comune per trasformare un muro in una grande opera d’arte, attraverso colori e forme che prenderanno lentamente vita.
Ortika big family 2016 sarà quindi innovativo nella location, ma resterà invariato nel format, per non deludere chi da anni segue l’iniziativa e vi partecipa concretamente.
Si parte il 22 ottobre, per due giorni di live painting, musica, soul food, laboratori per bambini; con la partecipazione di
BIFIDO, ELKEMI, CHEKO’S ART, ROBERTA GARZILLO, STENCILNOIRE, URKA, LUISPAK, LUME, RARO, LARVA, ERRICO DI CERBO, SASI, NUNZIO CIRILLO, NAF-MK e naturalmente, BIODPI, ideatore ed art director della manifestazione.
















sabato 3 settembre 2016

5POINTZ Italy | Festival delle Culture Metropolitane - Polignano 2016

WOW! E basta, Palazzo San Giuseppe, ore 19:30-23:30
A cura di: ROSSOCONTEMPORANEO e ART and ARS Gallery.
La mostra indagherà la nascita del fenomeno delle culture metropolitane. La scena di New York e l’Europa, attraverso un viaggio lungo ma sintetico, sommatoria d’immagini e testi spot, descrizioni brevi (non risolutive) di un fenomeno che è evoluzione continua e non facilmente inscrivibile a perimetrazioni semplicistiche e pseudo oggettive. Da Andy Warhol a Jean-Michel Basquiat e Keith Haring: i graffiti e la street art. La street art in Italia. Una mostra che proporrà affinità e controsensi, come spesso accade nella polverizzazione contemporanea delle manifestazioni artistiche, dove a correnti di pensiero e di ricerca, sempre più si sovrappongono le forti individualità dei singoli.
E’ il postmodernismo, con l’accentuazione esasperata dei personalismi e di ricerche senza eco e lasciti, senza eredi. Una visione assolutamente personale delle evoluzioni del gusto e del pensiero, che dalla società partono e nei confronti della società sono proiettate, come destinataria ultima.
Un frullatore continuo che fagocita se stesso, e nel quale si mixano esperienze diverse, di uno status creativo a 360°, proprio partendo dalle espressioni più commerciali (spesso no sense) della Pop Art, fino all’esplosione dell’arte di strada, alla strada quale nuovo luogo del fare arte, del messaggio sociale, del confronto. La nuova agorà contemporanea delle esperienze, lontane dai luoghi più istituzionali e dei coinvolgimenti multidisciplinari. Mostra documentaria a cavallo di un cinquantennio con vinili, skate, stencil, tavole e bozze. In mostra artisti tutti pugliesi: AWER, Chekos’Art, Guido Corazziari, Fenix Asar, Fabrizio Fontana, Frank Lucignolo, Salvatore Masciullo, Neea.Bros, Nekos One, Nocci, Nista, Massimo Pasca, SPIT, Stencilnoire. L’evento sarà in collaborazione con le associazioni ed i movimenti street pugliesi: 167/B Street (Lecce), Acheronte (Taranto), South Italy Street Art (Taranto-Lecce). Laboratori di Street Art e Graffiti, Palazzo San Giuseppe, ore 18:30-20:30

A cura di OpificioCreativo e con l’artista Fenix Asar. Laboratori didattici e creativi per ragazzi, condotti dall’Associazione Culturale OpificioCreativo. Nei laboratori del mattino (o serali) si terranno piccole lezioni sulla storia della street art, nozioni di educazione civica, applicazioni artistiche ed esperimenti creativi con l’arte, piccola mostra finale e premiazione dello street artist under 12 di 5 POINTZ 2016. (Appuntamento possibile solo se si raggiungerà il numero idoneo minimo di partecipanti – 15 ragazzi - con iscrizione di €. 15,00 a partecipante – N. 02 serate da 1,5 ore cad.) 

Talk + Incontro con l’autore, Piazza San Benedetto, ore 21:00 Le culture metropolitane.
Nascita del fenomeno ed esperienze nazionali. Le esperienze pugliesi raccontate dai protagonisti. Antonio Zimarino, La spiritualità nell'arte. Guida alla lettura dell'arte contemporanea. Diogene Multimedia Editore, 2015 Quali sono le caratteristiche della produzione artistica contemporanea? Qual è l'orizzonte entro cui si muove l'artista? Come e perché l'arte ha una dimensione spirituale? Attraverso una riflessione nata da una lunga esperienza sul campo, l'autore ci accompagna all'interno di un mondo sempre più discusso e controverso, quello dell'arte contemporanea. Un libro per riflettere sulla sua definizione, i suoi predicati estetici e la sua portata etica, nella più vasta ricerca di senso propria dell'uomo, arricchito da concreti riferimenti ad opere d'arte contemporanee.




~A Pino Pascali~ 






venerdì 1 luglio 2016

~Enjoy the Life~ >>My New Wall in Paganica>>L'Aquila

>>Re_Acto Fest'16

Effimera è la natura della street art, non concepita per durare nel tempo. Effimere sono le mura degli edifici semi distrutti di Paganica che, a sette anni dal terremoto che l’ha colpita, ancora aspettano di essere ricostruiti. Effimero è il volto della città che cambia con l’intervento di tanti street artist che la stanno trasformando con le loro opere, affinché non ci si abitui a quei muri sgretolati e si ricordi un’emergenza sociale non del tutto risolta.
Non è un caso, quindi, se la terza edizione del Re_Acto Fest, si chiami “Effimera Edition”. Un’edizione che ha proposto qualcosa di speciale, che ha avuto delle novità rispetto alle precedenti: piuttosto che operare nel centro storico de L’Aquila come negli anni passati, ha avuto luogo nelle frazioni anch’esse coinvolte nel processo di ricostruzione. Paganica ne è stata la protagonista.
Sono passati già sette anni da quando una terribile scossa di magnitudo 6.3 ha provocato centinaia di morti e migliaia di feriti nel territorio aquilano. Scuole, ville comunali e i tanti edifici che una volta erano punti di ritrovo e aggregazione per la comunità del luogo, sono sostanzialmente rimasti come erano subito dopo il sisma. Se l’attenzione mediatica non parla più del problema e tutti i lavori vanno a rilento, la manifestazione ha invitato numerosi street artist di fama internazionale a dipingere le crepe di quegli edifici, per ricordare quel che è successo e quel che c’è da fare.


//NOIRE >>"Enjoy the Life"  >>Re_Acto Fest'16>> Paganica (AQ)

//NOIRE >>"Enjoy the Life"  >>Re_Acto Fest'16>> Paganica (AQ)

//NOIRE >>"Enjoy the Life"  >>Re_Acto Fest'16>> Paganica (AQ)

//NOIRE >>"Enjoy the Life"  >>Re_Acto Fest'16>> Paganica (AQ)

//NOIRE >>"Enjoy the Life"  >>Re_Acto Fest'16>> Paganica (AQ)

//NOIRE >>"Enjoy the Life"  >>SOLO>> Re_Acto Fest'16>> Paganica (AQ)

sabato 18 giugno 2016

~What are you thinking about?~ <<.4mani.2menti.1obbiettivo.1taglierino.>>

~What are you thinking about~
<<.4mani.2menti.1obbiettivo.1taglierino.>>

Il progetto a quattro mani di StencilNoire e Giovanni Maraglino
nasce dalla voglia di collaborare e di fondere due arti ben distinte: lo stencil e la fotografia.
Completate le 4 sessioni fotografiche, fatte in giro tra Taranto e provincia, immortalando volti di gente comune, si è passati a dipingere, su ogni singola foto, dei brevi testi e degli stencil, con lo scopo di creare uno spaccato, quanto più variegato possibile, di singolari individui nella loro immagine esteriore facendo esplodere, attraverso l'arte, ogni interiorità, dando vita a intimi e personali pensieri.


Photo gift 10x10
Photo gift 10x10
ActionStreetPropaganda

ActionStreetPropaganda


ActionStreetPropaganda
OriginalPhoto 30x30>>Stencil



OriginalPhoto 30x30>>Stencil

WorKing in Lab.666

Vernissage on the road // TarantOld.

Vernissage on the road // TarantOld.

Vernissage on the road // TarantOld.

Vernissage on the road // TarantOld.

Personal BodyGuard Destruction.

Vernissage on the road //Lungomare_ TarantOld.

Vernissage on the road //SPAZIO.DUE.ZERO.DUE__ TarantOld.

Vernissage on the road // TarantOld.

 ~What Are You Thinking About?~
>>che questo progetto È AutoFinanziatoGestitoPensato e che la Nostra Forza È la Fame. 

.Info:. giovanni.maraglino@gmail.com
 http://stencilnoire.blogspot.it/
 https://www.facebook.com/giovannino.malandrino

LinkVideoPromo>>> https://vimeo.com/170369186